Donnafugata Anthìlia

Massima espressione delle uve Catarratto e della calda Sicilia, Anthìlia racchiude un bouquet profumatissimo: fiori di zagara e frutta a polpa bianca sono i protagonisti, accompagnati da una leggera nota di pompelmo. In bocca si ritrovano tutti gli aromi, con una giusta sapidità che vivacizza l’estrema raffinatezza degli agrumi.

DSC_0070

Donnafugata racconta la storia della regina Maria Carolina d’Asburgo, moglie di Ferdinando IV, scappata da Napoli dopo l’arrivo delle truppe napoleoniche; trovò rifugio nei territori dove ora sorgono i vigneti dell’azienda. La regnante è diventata il logo della cantina, con i capelli al vento e l’aria sognante; mentre il nome è stato ripreso dal termine con cui Giuseppe Tomasi di Lampedusa nel Gattopardo indicò i possedimenti che poi divennero proprietà della famiglia Rallo, che ancora oggi offre vini che raccontano la storia di una terra omaggiata da storia e letteratura.

DSC_0080* Denominazione: Anthìlia

* Produttore: Donnafugata

* Anno: 2014

* Titolo alcolometrico: 12,5%

Annunci